Blog: http://AreaVerdeDiLargoPreneste.ilcannocchiale.it

Roma: Di Silvestre Giuseppe (CasaPound VI Municipio), interviene sull’ emergenza del “Pratone”: vogliamo risposte immediate

 

Roma: Di Silvestre Giuseppe (CasaPound VI Municipio), interviene sull’ emergenza del “Pratone”: vogliamo risposte immediate


 

BASTA DEGRADO E SPECULAZIONI DEL “PRATONE” DI VIA MADDALONI , AL PRENESTINO.

Roma, 18 dicembre - Si e' riunita questa mattina la Commissione Sicurezza del Municipio Roma VI , nell’aula consigliare del Municipio 6°, per affrontare in via straordinaria l'emergenza del "Pratone" di via Maddaloni, via Teano e viale Telese nel quartiere Prenestino, occupato da insediamenti abusivi.

"Numerose sono state le iniziative promosse dal Comitato di quartiere in accordo con i cittadini, volte a recuperare le aree verdi del quartiere Prenestino, abbandonato da anni nel più totale degrado ambientale - afferma Giuseppe Di Silvestre, presidente del Comitato “Area Verde Di Largo Preneste”, nonche' responsabile di CasaPound Italia nel quartiere Prenestino - Degrado esposto dai cittadini ed confermato nel corso dell'incontro dalla delegazione della Polizia Municipale 6°gruppo, in seguito all’ultimo sopralluogo all’interno del terreno in collaborazione con l'Ufficio di Igiene e Sanita' Pubblica che, ha potuto constatare le gravi condizioni igieniche e ambientali del “Pratone”di via Maddaloni-Teano-Telese. Condanniamo il “teatrino” dello “scarica barile”, sulle responsabilità,che si è svolto tra i consiglieri municipali durante la convocazione, ma soprattutto condanniamo la latitanza del presidente del VI Municipio, Giammarco Palmieri a ( che non è stato presente alla riunione , come non lo sono stati i proprietari del terreno) , che ha ampiamente dimostrato il suo disinteresse a voler riqualificare l'area verde in questione- prosegue Di Silvestre Giuseppe – Non c’interessano le motivazioni più o meno occulte che non vengono cristallinamente spiegate ai cittadini per cui il “PRATONE” versa da anni in queste condizioni, ma sappiamo solo i residenti sono esasperati da questa situazione che persiste da ben oltre 10 anni, nella quale non riescono più vivere tranquillamente nel proprio territorio a causa dell’emergenza igienico sanitaria dovuto ai cumoli d’immondizie presenti nell’area verde e con il rinvenimento di ratti sia nelle abitazione che nelle attività commerciali, siti lungo il perimetro, nonché nell’asilo pubblico; chiediamo, quindi, “l'intervento in danno” perche' questo insediamento vengano sgomberato una volta per tutte e l'area venga bonificata e messa immediatamente in sicurezza. Riconoscendo che lo sgombero non è l’unica soluzione, anche perché ce ne sono già stati n.7 in questi anni promosse dal comitato,valuteremo qualsiasi proposta risolutiva, purche' sia seria e nell'interesse dei cittadini del quartiere Prenestino e non faccia l'interesse dei soliti speculatori di mestiere. In caso contrario - conclude Di Silvestre Giuseppe- troveranno la ferma condanna da parte nostra e di tutti quei cittadini stufi delle continue speculazioni e rinvii. Continueremo a vigilare e, qualora fosse necessario, torneremo a riprenderci quel che ci spetta’’.

A cura del comitato “Area Verde Di Largo Preneste” e “Casapound Italia”

Info-line: 3290989465

Email: areaverdedilargopreneste@gmail.com

Blog: www.areaverdedilargopreneste.ilcannocchiale.it www.areaverdedilargopreneste.bloog.it

Pubblicato il 19/12/2012 alle 2.23 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web